Ultima modifica: 28 maggio 2019

I VINCITORI DEL PREMIO “STEFANO CAVALIERE” DENTRO LE MURA DEL CASTELLO DI SANT’AGATA

Mercoledì 22 maggio 2019, nella suggestiva e restaurata cornice del castello santagatese, si è svolta la cerimonia di premiazione del concorso intitolato all’On. Stefano Cavaliere, al quale da otto anni l’I.P.S.I.A. “Pier Giorgio Frassati” partecipa con dedizione per commemorare l’illustre concittadino e per riflettere sul tema stringente della legalità.

Dopo i saluti del Presidente della Pro Loco Gerardo Lionetti, del primo cittadino Luigi Russo e della prof.ssa Rina Di Giorgio Cavaliere, Presidente dell’Unitre nonché anima della manifestazione, la parola passa al Consigliere regionale Giannicola De Leonardis il quale prendendo a modello l’operato dell’On. Cavaliere muove un confronto tra i parlamentari della Prima Repubblica, attenti alle istanze del loro territorio, e la classe politica della società odierna, meno vicina al proprio elettorato delle cui problematiche spesso finisce per farsi carico la sola amministrazione comunale.

Segue l’intervento del Dirigente Scolastico, la prof.ssa Maria Antonia Vitale, che nella sua ampia relazione sottolinea la forza educatrice della famiglia e della scuola nel cammino verso la legalità, incoraggia i suoi studenti a divenire protagonisti attivi della crescita del Paese, e si congratula poi con gli stessi per l’impegno profuso nella stesura degli elaborati, di cui alcuni significativi passaggi vengono letti in chiusura dall’avv. Gianluca Guastamacchio, docente Unitre membro della commissione esaminatrice, il quale non nasconde il proprio entusiasmo per la sensibilità palesata dai ragazzi intorno al tema portante della manifestazione.

Ritirano i premi i vincitori: Di Sapia Agostino (I A) e Gualtieri Andrea (I A), che si aggiudicano il terzo posto, Clemente Pierluigi (II A) e Koshchuk Francesco (I A) che si piazzano pari merito al secondo e Russo Gerarda Carmen (III A) che, sul gradino più alto, si conferma per un altro anno tra le migliori penne del concorso.

Articolo redatto dalla prof.ssa Maria Cristina Di Stefano

Gallery